Ricette

La “storia” del Risotto alla Milanese

La leggenda dice che il risotto alla milanese debba la sua origine alla passione di un pittore per il giallo (anche per i dipinti veniva usato lo zafferano). 1570, tantissimi artisti e artigiani partecipano alla costruzione del duomo di Milano, fra i maestri vetrai  c’era un certo Valerio di Fiandra, che aveva portato con se i suoi allievi migliori dal belgio. Uno di questi era soprannominato Zafferano perché aggiungeva un pizzico di zafferano  per avere le sfumature del giallo.  I colori che riusciva ad ottenere erano apprezzatissimi, ma davano adito anche  a prese in giro : ”metti lo zafferano dappertutto”.  Nel corso dei mesi Zafferano e la figlia di Valerio si erano innamorati ed il giorno delle  nozze Zafferano volle fare uno scherzo agli invitati. Fece aggiungere dal cuoco degli stimmi di zafferano al risotto del pranzo di nozze che assunse così un bel colore giallo brillante.
Inizialmente enorme fu lo stupore, quando arrivò in tavola quel riso giallo ma poi qualcuno decise di assaggiarlo finché tutti, con grande sorpresa, lo mangiarono gradendolo moltissimo… nacque così uno dei piatti tipici italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *